CRISTINA CAMPO

CRISTINA CAMPO La disciplina della gioia - Con le lettere a John Lindsay Opie

Cristina Campo (Vittoria Guerrini, Bologna 1923- Roma 1977) è una delle voci più intense e raffinate della letteratura del Novecento. Poetessa, saggista, traduttrice di Simone Weil, Dickinson, Eliot, John Donne, W.C. Williams, Hoffmannsthal e di altri poeti metafisici e mistici, ha vivificato la cultura praticando «una professione di incredulità nell’onnipotenza del visibile» e orientandosi verso un’insonne ricerca della trascendenza e dell’eternità. I saggi che qui si pubblicano offrono una nuova lettura dell’opera campiana secondo un approccio multidisciplinare e interdisciplinare perché è questo il segreto della sua bellezza: non si può leggere con i soli strumenti della critica letteraria, ma occorre oltrepassare i confini del letterario e dell’estetico per comprendere la sua visione come un «tappeto di meravigliosa complicazione» in cui la trama e l’ordito sono gli atlanti di significato della poesia, la spiritualità cristiana, la Bibbia, la liturgia, l’arte pittorica e musicale.

Giovanna Scarca

ISBN 9788862574112
165x240 mm − 256 pp.

€ 22,00

Altri volumi della stessa collana "Gregorio da Rimini"

PAROLA E TEMPO 16/2019-20

Autori Vari

€ 25.00

Acquista Ora

Parola e Tempo 12/2013

Valentini, Natalino

€ 23.00

Acquista Ora

Parola e Tempo 11/2012

Valentini, Natalino

€ 23.00

Acquista Ora