Visualizzazione di 1-15 di 566 risultati

Le stimmate di San Francesco

10,00

«Le stigmate che Francesco ricevette in questo luogo, La Verna, costituiscono un segno particolare. Sono l’intima testimonianza della verità del Poverello” – “Il mondo crocifisso in Cristo – che potremmo leggere come “confitto” a Cristo – si rivela, sempre di nuovo, come ‘il mondo amato’… A quest’amore sconfinato Francesco ha reso testimonianza e continua a rendere testimonianza anche ai nostri giorni. Solo l’amore può salvare dal fallimento l’umanità e il mondo”. – “In questo luogo privilegiato […] è nato di nuovo anche il cristianesimo” – “Francesco era una grande riscoperta delle verità, delle realtà divine”. – “Quello che è accaduto qui alla Verna con le stimmate, quello era solamente un segno esterno del suo coinvolgimento nel mistero della Redenzione».

Giovanni Paolo II
La Verna, 17 settembre 1993

In offerta!

Un’idea poetica di Cristo

6,0012,00

«Indagando sulle influenze di Vito Fornari sul pensiero di Luigi Giussani, ho riscoperto l’originalità, il carattere sorgivo dello sguardo sulla realtà del sacerdote ambrosiano. Una bellezza da cui lasciarsi attrarre e conquistare.
È stata l’occasione per re-incontrare il fascino del carisma di don Giussani ed anche di lasciarmi ri-coinvolgere dalla sua devozione alla ragione».

Valerio Lessi

Dieci anni dopo

12,00

“Chi resta saldo? Solo colui che non ha come criterio ultimo la propria ragione, il proprio principio, la propria coscienza, la propria libertà, la propria virtù, ma che è pronto a sacrificare tutto questo quando sia chiamato all’azione ubbidiente e responsabile, nella fede e nel vincolo esclusivo a Dio”.

Verso l’infanzia spirituale

16,50

«In Pietro Favre – canonizzato da Papa Francesco il 17 dicembre 2013 –, ho colto una
realizzazione originale della trasformazione integrale della persona nella comunione con Dio e in apertura di servizio al mondo – di cui […] alla Contemplatio ad amorem. Tale realizzazione termina in una condizione di infanzia spirituale: l’abbandono totale in Dio, nello svuotamento di sé e nella fiducia incondizionata dei piccoli del Regno dei Cieli».

Fausto Gianfreda SJ

Madri

30,00

“Questo libro vuole essere un omaggio a tutte le madri che si sacrificano ogni giorno e nessuno se ne accorge. Le storie raccontate toccano vite di stenti, di rinunce e sofferenza. Ma un amore senza fine, che si rafforza e si fortifica quando tutto sembra crollare e apparire senza via d’uscita, diventa un mezzo per capire il senso vero della vita”.

In offerta!

Beati gli idioti

5,0016,00

«… Devo aggiungere che non ho mai conosciuto una persona che gli stesse alla pari per magnanimità e fiducia sconfinata. Dopo aver udito le sue parole, capii che chiunque, volendo, avrebbe potuto ingannarlo, e che, una volta ingannatolo, ne avrebbe ottenuto il perdono, ed è per questo che ho incominciato ad amarlo…».

Aglaja ama Myškin anche per le sue sconfitte e per la sua apparente idiozia. Siamo noi lettori a rammaricarci che la sua azione non abbia successo fino in fondo, perché stimiamo questi Don Chisciotte del futuro, «troppo precoci messaggeri di una troppo lenta primavera».