Visualizzazione di 1-15 di 530 risultati

Sale!

Le Lucciole

17,00
  • “Lucciole” della memoria che illuminano il presente e il futuro
  • Raccolta esemplare della creatività artistica del grande poeta romagnolo investito del ruolo di “Tutore della bellezza del paesaggio”.
  • Affascinante e originalissima “guida” poetica e artistica dei luoghi più significativi e suggestivi della Romagna e del Montefeltro pensata come dono prezioso e raro per l’ospite e il turista che attraversa queste terre.

Alla scoperta dell’unità

18,00

«Oggi, di fronte alla barbarie della guerra, questo anelito all’unità va nuovamente alimentato. Ignorare le divisioni tra i cristiani, per abitudine o per rassegnazione, significa tollerare quell’inquinamento dei cuori che rende fertile il terreno per i conflitti. L’annuncio del vangelo della pace, quel vangelo che disarma i cuori prima ancora che gli eserciti, sarà più credibile solo se annunciato da cristiani finalmente riconciliati in Gesù, Principe della pace; cristiani animati dal suo messaggio di amore e fraternità universale, che travalica i confini della propria comunità e della propria nazione. […]

Andare avanti, camminare insieme. È vero che il lavoro teologico è molto importante e dobbiamo riflettere, ma non possiamo aspettare di fare il cammino di unità finché i teologi si mettono d’accordo. Una volta un grande teologo ortodosso mi disse che lui sapeva quando i teologi saranno d’accordo. Quando? Il giorno dopo il giudizio finale, mi ha detto. Ma nel frattempo? Camminare come fratelli, nella preghiera insieme, nelle opere di carità, nella ricerca della verità. Come fratelli. E questa fratellanza è per tutti noi»

(Papa Francesco, Discorso ai partecipanti della Plenaria del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, Città del Vaticano, 6 maggio 2022)

Sale!

Gesù tra i dottori nell’arte

20,00

Gesù di Nazareth, divenuto adolescente, si sottrasse al controllo dei genitori, divenne irreperibile per tre giorni, al fine di impressionare i dottori del Tempio di Gerusalemme?
Oppure il Dio fatto uomo prese gradualmente coscienza della propria identità, desideroso di occuparsi degli affari del Padre suo ed essergli fedele assumendo la sua missione divina ed il suo rapporto con la Tradizione ebraica?
Cosa hanno raccontato i pittori a questo proposito, come hanno compreso e/o immaginato questa fuga e questo incontro? La loro risposta è tanto più accattivante perché i Vangeli, da quel momento in poi, non dissero più nulla su Gesù fino al suo Battesimo, ben diciotto anni dopo.