ISBN: 9788862574303

Trittico delle cose ultime

Grünewald, Holbein, Raffaello

Confronta

Descrizione

Capita raramente che nello stesso libro si intreccino le vicende e i ricordi personali con la critica letteraria e artistica, la teologia con la filosofia, la Bibbia con la storia civile: e il tutto con un’accuratezza, una documentazione e una scorrevolezza eccezionali. Leggendo questo volume dell’architetto Giorgio Gualdrini, ho pensato più volte al genere letterario dello “Zibaldone”; genere che, a dispetto del senso peggiorativo assunto dal termine, indica leopardianamente una raccolta densa di pensieri fondati, suggestivi e stimolanti; oggi si direbbe un brainstorming. Questo volume attiva il cervello e il cuore, emoziona e commuove, fa riflettere e ragionare. Lo si può leggere anche come una raccolta di “trattatelli”, di nuovo in senso totalmente positivo: ciascun capitolo infatti tratta in maniera monografica un argomento, per cui il lettore interessato ad un tema specifico lo può leggere anche come se fosse un volumetto a sé stante.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione 2023
Numero pagine 548
Dimensioni 16,5 × 24 × 5 cm